Monday, November 24, 2014

Jesus died for somebody's sins but not mine

Da cristiano credente (osservante è un altro paio di maniche…) da una vita, il che significa ormai un bel po' di anni, mi stupisco di come la fede diventi talvolta occasione di chiusura invece che di apertura. Di litigio, invece che di unione (comunione?). Di chi si contende un Papa contro un altro papa, un po' come fanno gli ultras delle squadre di calcio (la mia è meglio della tua). Di invidie e gelosie, anche, ma soprattutto di chiusura in ghetti, di avvistamento solo di nemici. Di incapacità di leggere fenomeni culturali e artistici se sopra non c'è il bollino di "salvezza approvata" (non si sa da chi, poi). Che i cristiani siano litigiosi e abbiano un sacco di cattive qualità lo diceva anche un grande poeta, TS Elliott: "Bestiali come sempre, carnali, egoisti come sempre, interessati e ottusi come sempre lo furono prima". Per cui non è certo un dramma. Siamo esseri umani, nonostante la Salvezza che ci è stata offerta e donata, e tali restiamo. Il bello è anche questo. Però ci sono cose su cui è utile interrogarsi. Soprattutto per quanto riguarda la presunzione: siccome a noi è stata data la Verità di un Incontro salvifico, allora, non solo siamo meglio di tutti gli altri, ma dobbiamo tenere lontano chi pensa o vive diversamente da noi. Dalla diversità non abbiamo da imparare nulla.



Il caso della presenza di Patti Smith al concerto natalizio in Vaticano e del fastidio che sta provocando in alcuni fedeli è indicativo. La sua presenza è blasfema, hanno detto quelli del comitato Portosalvo di Napoli (un comitato come si legge sul loro sito, “ per la salvaguardia e la tutela del patrimonio storico, artistico, architettonico, culturale, antropologico e sociologico della Chiesa di S. Maria di Porto Salvo e delle altre chiese consacrate, ma non valorizzate o addirittura chiuse al pubblico in Napoli”).

CLICCA SU QUESTO LINK PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO

2 comments:

jesus's inferno said...

mm non so il vaticano e' meglio eliminarlo piu' che visitarlo, bisogna dimenticare tanto , troppo... poi la fede, le religioni etc sono cose intime e complicate, ma un organizzazione come quella non so come puo' essere ancora li anzi che dico certo che lo so...

Andrea Peviani said...

Parole da scolpire nel marmo.
La Chiesa perde continuamente occasioni storiche per valorizzare una fede fatta di ricerca e non di formule e riti. Quanti anni sono passati dall'Ultima tentazione di Cristo di Scorsese?
Poi c'è l'altra chiesa, uguale e contraria, degli integerrimi dell'Ateismo Rock, per cui se Patti canta per il Papa non può che essere una povera rincoglionita... Dimenticando ignorando non comprendendo che tra quel "Jesus died..." e Papa Francesco c'era la foto di Papa Luciani su Wave, anno 1979.

Sympathy for the Lord

"Non puoi combattere la musica gospel. Non puoi combattere una Messa di Beethoven, o l'altezza delle guglie di una cattedrale. Non ...