Friday, August 27, 2010

Back on the road




Sony Music Press Release

LEONARD COHEN

SONGS FROM THE ROAD

REGISTRATO IN ALTA DEFINIZIONE CON AUDIO 5.1. SURROUND, DURANTE LA TOURNEE IN CANADA, GERMANIA, ISRAELE, SCANDINAVIA, SVEZIA, INGHILTERRA E STATI UNITI DAL 2008 AL 2009


“Lover, Lover, Lover,” “Bird On the Wire,” “Chelsea Hotel,” “Waiting for the Miracle,” “Suzanne,” “The Partisan,” “Hallelujah,” “Closing Time,” e molto altro– più 20-minuti di interviste dietro le quinte


Tre differenti formati CD+DVD, DVD e BLUE RAY in uscita il 14 settembre 2010


Nel 2008 Leonard Cohen è tornato in tournee dopo 15 anni di assenza, la prima testimonianza di questo suo ritorno è stato con “Live in London” (concerto registrato interamente nella capitale).

SONGS FROM THE ROAD contiene dodici tra le più famose canzoni registrate nel tour mondiale che ha toccato ben 84 paesi, in teatri, festival e stadi da Tel Aviv a Londra, dall’Europa, alla California al Canada

Il concerto è stato girato in alta definizione e registrato con audio surround 5.1

L’uscita è prevista in tre formati distinti: CD+DVD, DVD e BLUE RAY, disponibili presso tutti i punti vendita a partire dal 14 settembre distribuito da Sony Music Entertainment ( Columbia / Legacy).

Il Dvd e il Blu-ray comprendono 20 minuti di backstage, con interviste individuali ai membri della band, realizzate dalla figlia di Leonard, Lorca Cohen.

Dispongono anche di due diversi tipi di commenti, uno scritto da Leon Wieseltier, redattore di The New Republic, l'altro redatto da Ed Sanders, che ha lavorato alla registrazione audio e anche come produttore e regista ed editing del video.

SONGS FROM THE ROAD presenta ogni decennio della vita di Cohen come artista, dagli anni sessanta ("Suzanne" dal suo album di debutto del 1967, Songs Of Leonard Cohen; " Bird on the Wire "e la sua interpretazione di" The Partisan ", dal secondo album del 1969 Songs From a Room), ai giorni nostri (" That Don’t Make it Junk" dall’album del 2001 Ten New Songs). Rivisita, inoltre, il meglio di Leonard Cohen relativamente a:

- anni 70 ("Famous Blue Raincoat" e "Avalanche" entrambi del 1971 da Songs Of Love and Hate; "Chelsea Hotel" del 1974 da New Skin For the Old Ceremony e "Lover, Lover, Lover" da Fiel Commander Cohen del 1979)

- anni 80 ("Hallelujah" e "Heart With No Companion", del 1984 da Various Positions) - anni 90 ("Waiting for the Miracle" e "Closing Time" da The Future del 1992).

Tracklisting:

1. Lover, Lover, Lover (Ramat Gan Stadium, Tel Aviv, Israel, September 24, 2009)

2. Bird On the Wire (Clyde Auditorium, Glasgow, Scotland, November 6, 2008)

3. Chelsea Hotel (Royal Albert Hall, London, England, November 17, 2008)

4. Heart With No Companion (Oberhausen King Pilsener Arena, Oberhausen, Germany, November 2, 2008)

5. That Don’t Make it Junk (O2 Arena, London, England, November 13, 2008)

6. Waiting for the Miracle (HP Pavilion, San Jose, California, November 13, 2009)

7. Avalanche (Gothenburg Scandinavium, Gothenburg, Sweden, October 12, 2008)

8. Suzanne (MENA Arena, Manchester, England, November 30, 2008)

9. The Partisan (Hartwall Arena, Helsinki, Finland, October 10, 2008)

10. Famous Blue Raincoat (O2 Arena, London, England, November 13, 2008)

11. Hallelujah (Coachella Music Festival, Indio, California, April 17, 2009)

12. Closing Time (John Labatt Centre, London, Ontario, May 24, 2009)

Thursday, August 26, 2010

Back to Darkness



Sony Music Press Release

Columbia Records To Release Bruce Springsteen’s ‘The Promise: The Darkness On The Edge Of Town Story’ Nov. 16

Box Set Includes 3CD/3DVD Package Of Remastered Album, Never-Before-Seen Studio & Live Footage, 80-Page Notebook, 21 Previously-Unreleased Songs, And An Extraordinary Documentary Film That Will Debut At The Toronto Film Festival Sept. 14 And On HBO Oct 7 Package Features Nearly Six Hours Of Footage, Including Classic 1978 Houston Performance, And More Than Two Hours Of Audio Columbia To Simultaneously Release ‘The Promise’ Double CD Complete Songs From Darkness On The Edge Of Town’s Lost Sessions


Columbia Records will release Bruce Springsteen’s ‘The Promise: The Darkness on the Edge of Town Story’ on Nov 16. The Deluxe Package comprises over six hours of film and more than two hours of audio across 3 CDs and 3 DVDs. The media contents are packaged within an 80-page notebook containing facsimiles from Springsteen’s original notebooks from the recording sessions, which include alternate lyrics, song ideas, recording details, and personal notes in addition to a new essay by Springsteen and never-before-seen photographs. Containing a wealth of previously unreleased material, ‘The Promise: The Darkness on the Edge of Town Story’ offers an unprecedented look into Springsteen’s creative process during a defining moment in his career. ‘The Promise: The Darkness on the Edge of Town Story’ will additionally be released as a 3CD/3 Blu Ray disc set.

The set will be available as ‘The Promise,’ an edition which consists of only the unheard complete songs on two CDs or four LPs, along with lyrics and the new essay by Springsteen.

CD 1: REMASTERED ‘DARKNESS ON THE EDGE OF TOWN’

1. Badlands
2. Adam Raised A Cain
3. Something In The Night
4. Candy’s Room
5. Racing In The Street
6. The Promised Land
7. Factory
8. Streets Of Fire
9. Prove It All Night
10. Darkness On The Edge Of Town

CD 2: THE PROMISE (DISC 1)

1. Racing In The Street (‘78)
2. Gotta Get That Feeling
3. Outside Looking In
4. Someday (We’ll Be Together)
5. One Way Street
6. Because The Night
7. Wrong Side Of The Street
8. The Brokenhearted
9. Rendezvous
10. Candy’s Boy

CD 3: THE PROMISE (DISC 2)

1. Save My Love
2. Ain’t Good Enough For You
3. Fire
4. Spanish Eyes
5. It’s A Shame
6. Come On (Let’s Go Tonight)
7. Talk To Me
8. The Little Things (My Baby Does)
9. Breakaway
10. The Promise
11. City Of Night

DVD 1: “THE PROMISE: THE MAKING OF ‘DARKNESS ON THE EDGE OF TOWN’”

DVD 2: DARKNESS ON THE EDGE OF TOWN (PARAMOUNT THEATER, ASBURY PARK, NJ,
2009)

1. Badlands
2. Adam Raised A Cain
3. Something In The Night
4. Candy’s Room
5. Racing In The Street
6. The Promised Land
7. Factory
8. Streets Of Fire
9. Prove It All Night
10. Darkness On The Edge Of Town

THRILL HILL VAULT (1976-1978)

1. Save My Love (Holmdel, NJ 76)
2. Candy’s Boy (Holmdel, NJ 76)
3. Something In The Night (Red Bank, NJ 76)
4. Don’t Look Back (NYC 78)
5. Ain’t Good Enough For You (NYC 78)
6. The Promise (NYC 78)
7. Candy’s Room Demo (NYC 78)
8. Badlands (Phoenix 78)
9. The Promised Land (Phoenix 78)
10. Prove It All Night (Phoenix 78)
11. Born To Run (Phoenix 78)
12. Rosalita (Come Out Tonight) (Phoenix 78)

DVD 3: HOUSTON ‘78 BOOTLEG: HOUSE CUT

1. Badlands
2. Streets Of Fire
3. It’s Hard To Be A Saint In The City
4. Darkness On The Edge Of Town
5. Spirit In The Night
6. Independence Day
7. The Promised Land
8. Prove It All Night
9. Racing In The Street
10. Thunder Road
11. Jungleland
12. The Ties That Bind
13. Santa Claus Is Coming To Town
14. The Fever
15. Fire
16. Candy’s Room
17. Because The Night
18. Point Blank
19. She’s The One
20. Backstreets
21. Rosalita (Come Out Tonight)
22. Born To Run
23. Detroit Medley
24. Tenth Avenue Freeze-Out
25. You Can’t Sit Down
26. Quarter To Three

Bruce Springsteen - "The Promise: The Making of 'Darkness on the Edge of Town'" Sneak Peek from Columbia Records on Vimeo.

Wednesday, August 25, 2010

Back to Mono



Sony Music Press Release


47 demo originali registrati per i primi editori musicali di Dylan danno risalto al primo nuovo volume delle famose Bootleg Series dal 2008.
I primi 8 album storici raccolti in un cofanetto di versioni Mono Rimasterizzate disponibili per la prima volta su CD e Vinile da 180 Grammi.
Il 19 ottobre uscirà per la Columbia Records “The Bootleg Series Volume 9 – The Witmark Demos” di Bob Dylan, unitamente alla pubblicazione da parte di Columbia/Legacy dei primi otto album long-playing dell'artista in un cofanetto dal titolo “Bob Dylan - The Original Mono Recordings”.

In Italia “The Bootleg Series Volume 9 – The Witmark Demos” verrà venduto sia in edizione doppio compact disc, sia in analogico su vinile da 180 grammi, mentre “Bob Dylan - The Original Mono Recordings “ solo in un cofanetto contenente 8 cd. In esclusiva online sul sito ufficiale www.bobdylan.com e’ iniziata la prenotazione di sei edizioni speciali da collezionista in edizione limitata:

The Bootleg Series Vol. 9 - The Witmark Demos: 1962-1964: 2 CD + Exclusive T-Shirt
The Original Mono Recordings: 8 CD Set con Poster in edizione limitata
Collector's CD Combo Pack: The Bootleg Series Vol. 9 + Original Mono Recordings in CD
The Bootleg Series Vol. 9 - The Witmark Demos: 1962-1964: 4 LP + Exclusive T-Shirt
The Original Mono Recordings: 8 LP Set con Poster in edizione limitata


Track listing “The Bootleg Series Volume 9 – The Witmark Demos”:

Disco 1

1. Man On The Street (Frammento)
2. Hard Times In New York Town
3. Poor Boy Blues
4. Ballad For A Friend
5. Rambling, Gambling Willie
6. Talking Bear Mountain Picnic Massacre Blues
7. Standing On The Highway
8. Man On The Street
9. Blowin’ In The Wind
10. Long Ago, Far Away
11. A Hard Rain’s A-Gonna Fall
12. Tomorrow Is A Long Time
13. The Death of Emmett Till
14. Let Me Die In My Footsteps
15. Ballad Of Hollis Brown
16. Quit Your Low Down Ways
17. Baby, I’m In The Mood For You
18. Bound To Lose, Bound To Win
19. All Over You
20. I’d Hate To Be You On That Dreadful Day
21. Long Time Gone
22. Talkin’ John Birch Paranoid Blues
23. Masters Of War
24. Oxford Town
25. Farewell

Disco 2

1. Don’t Think Twice, It’s All Right
2. Walkin’ Down The Line
3. I Shall Be Free
4. Bob Dylan’s Blues
5. Bob Dylan’s Dream
6. Boots Of Spanish Leather
7. Walls of Red Wing
8. Girl From The North Country
9. Seven Curses
10. Hero Blues
11. Whatcha Gonna Do?
12. Gypsy Lou
13. Ain’t Gonna Grieve
14. John Brown
15. Only A Hobo
16. When The Ship Comes In
17. The Times They Are A-Changin’
18. Paths Of Victory
19. Guess I’m Doing Fine
20. Baby Let Me Follow You Down
21. Mama, You Been On My Mind
22. Mr. Tambourine Man
23. I’ll Keep It With Mine



Gli 8 album contenuti in “The Complete Mono Recordings”:

Bob Dylan – 1962
The Freewheelin’ Bob Dylan – 1963
The Times They Are A-Changin’ – 1964
Another Side Of Bob Dylan – 1964
Bringing It All Back Home – 1965
Highway 61 Revisited – 1965
Blonde on Blonde – 1966 (2 cd)
John Wesley Harding – 1967

Friday, August 13, 2010

For the good times

I'd smoked my brain the night before,
On cigarettes and songs I'd been pickin'.
But I lit my first and watched a small kid,
Cussin' at a can that he was kicking.
Then I crossed the empty street,
'n caught the Sunday smell of someone fryin' chicken.
And it took me back to somethin',
That I'd lost somehow, somewhere along the way.

On the Sunday morning sidewalk,
Wishing, Lord, that I was stoned.
'Cos there's something in a Sunday,
Makes a body feel alone.
And there's nothin' short of dyin',
Half as lonesome as the sound,
On the sleepin' city sidewalks:
Sunday mornin' comin' down.



From the Kentucky coal mines to the California sun,
Hey, Bobby shared the secrets of my soul.
Through all kinds of weather, through everything we done,
Hey Bobby baby? kept me from the cold.



Lay your head upon my pillow
Hold your warm and tender body close to mine
Hear the whisper of the raindrops flowing soft against the window
And make believe you love me one more time

For the good times



"Oh," she said: "I suppose you seldom think about me.
"Now," she said: "now that you've a family of your own.
"Still," she said: "It's so blessed good to feel your body.
"Lord," she said: "Casey, it's a shame to be alone."

Tuesday, August 10, 2010

La notte di San Lorenzo

A me piacciono troppe cose e io mi ritrovo sempre confuso e impegolato a correre da una stella cadente all’altra finché non precipito. Questa è la notte e quel che ti combina. Non avevo niente da offrire a nessuno eccetto la mia stessa confusione.
(Jack Kerouac)



Seen a shooting star tonight
Slip away
Tomorrow will be
Another day
Guess it’s too late to say the things to you
That you needed to hear me say
Seen a shooting star tonight
Slip away

(Bob Dylan)

Sunday, August 08, 2010

Un disco e un racconto (per l'estate)

Sono di passaggio da Milano per una settimana di lavoro che mi aspetta. Qualche giorno fa ero al mare, nella mia hometown, e una sera sotto casa c'era una Pink Floyd tribute band. Non mi sono mai piaciuti i Pink Floyd, figuriamoci una tribute band. Ma ci siamo andati lo stesso, famiglia e amici. Quando siamo arrivati sul luogo, l'80% delle persone presenti tra il pubblico erano anziani over 70. Ora, potevano benissimo essere gente che nel 1967 allora ragazzi avevano comprato The Piper at the Gates of Dawn, che i membri dei Pink Floyd devono essere anche loro ormai intorno ai 70, ma ne dubito. Ho immaginato che alle prime due note, resisi conto che non si trattava di una serata di liscio, se ne sarebbero andati in massa, invece sono rimasti tutti. Il che la dice lunga, sulla povertà di eventi di intrattenimento nella mia hometown. La cosa più divertente è stata però quando, visto un posto a sedere vuoto tra mia moglie e un mio amico, è venuta a sedersi proprio a fianco di mia moglie una mia ex fidanzata dei bei tempi quando di anni ne avevo 17. Non la vedevo più da allora. Naturalmente ho fatto finta di niente e ho finto di immergermi nelle note (stonate) di Wish You Were Here.

Al mare - dove ci torno venerdì prossimo - sto ascoltando poca musica, ma quella poca si chiama Sheryl Crow. Il suo ultimo disco - recensione qui - è davvero divertente e riuscito. Sì lo so, Sheryl Crow è un'altra come Paolo Nutini, non piace alla gente che di musica se ne sa, ma chissefrega, mi è sempre piaciuta e il nuovo 100 Miles from Memphis è il suo miglior album dai tempi dell'esordio. Fresco e pimpante, suona esattamente come suonavano i grandi dischi di black music di fine anni 60, primi 70: Philly Sound, Motown e Stax come se piovesse. E se lei non ha una voce proprio nera, sa produrre i dischi da dio e mi domando, mentre lo ascolto, perché le voci nere vere di oggigiorno non sanno più come si fa a fare un disco di black music, come lo è quello di Sheryl Crow. Chiamano R&B certe porcate da discoteca, o soul music le caprate finto erotico di Mariah Carey e Whitney Houston. Bah.



Al mare sto anche leggendo un bellissimo libro di racconti di Raymond Carver, non ringrazierò mai abbastanza il Nando per avermi fatto uno dei più riusciti regali di compleanno dell'ultima decade. E' la versione moderna di Flannery O'Connor quest'uomo, e come lei i suoi racconti sono stati evidentemente saccheggiati dagli autori di canzoni rock. Eallora eccovi un suo raccontino, che non è sul libro in questione, ma è bello assai. Ci sta proprio bene in questa estate, dove l'unica cosa che conta, ancora una volta, è la tenerezza.


Il dono

per Tess

La neve ha cominciato a cadere ieri a notte fonda. Fiocchi
bagnati scivolavano davanti alle finestre, la neve ha riempito
i lucernari. L’abbiamo osservata per un po', sorpresi
e contenti. Felici di stare qui e non altrove.
Ho riempito per bene la stufa a legna. Regolato il tiraggio.
Siamo andati a letto, dove ho subito chiuso gli occhi.
Ma per qualche motivo prima di addormentarmi,
mi è tornata in mente la scena all’aereoporto
di Buenos Aires la sera che partimmo.
Come sembrava calmo e deserto quel posto!
Un silenzio di tomba rotto solo dal rombo dei motori
dell’aereo che s’allontanava dall’imbarco e
rullava lentamente lungo la pista sotto il nevischio.
Le vetrate del terminal tutte al buio.
Nessuno in vista, neanche i meccanici a terra. “E’ come se
questo posto fosse in lutto”, osservasti tu.
Ho riaperto gli occhi. Il tuo respiro diceva
che eri già addormentata. Ti ho coperto con un braccio
e dall’Argentina sono passato a ricordarmi di un posto
dove ho abitato una volta a Palo Alto. A Palo Alto neve non ce n’è.
Però avevo una stanza e due finestre che davano sulla Bayshore Freeway.
Il frigorifero era sistemato accanto al letto.
Quando mi svegliavo disidratato nel cuore della notte,
per placare quella sete non dovevo fare altro che allungare una mano
e aprire lo sportello. La luce all’interno mostrava la via
per arrivare alla bottiglia di acqua fredda. Un fornello elettrico
era appoggiato in bagno, accanto al lavabo.
Quando mi radevo, la pentola dell’acqua ribolliva
sulla piastra accanto al barattolo del caffè liofilizzato.
Una mattina me ne stavo seduto sul letto, vestito e rasato,
a sorseggiare caffè e a rimandare quello che avevo deciso di fare.
Alla fine feci il numero di Jim Houston a Santa Cruz.
E gli chiesi 75 dollari in prestito. Lui disse che non ce li aveva.
Sua moglie era andata in Messico per una settimana.
Proprio non ce li aveva, punto e basta. Era rimasto a corto
questo mese. “Va bene” dissi io. “Ti Capisco”.
Ed era vero. Abbiamo chiacchierato ancora
un po', poi abbiamo riattaccato. Non ce li aveva.
Ho finito il caffè, più o meno, proprio mentre l’aereo
si sollevava dalla pista nel crepuscolo.
Mi sono girato sul sedile per dare un’ultima occhiata
alle luci di Buenos Aires. Poi ho chiuso gli occhi
per il lungo viaggio di ritorno.

Questa mattina c’è neve dappertutto. Lo notiamo entrambi.
Mi dici che non hai dormito bene. Ti confesso
che nemmeno io. Hai passato una nottataccia. “Anch’io”.
Siamo straordinariamente calmi e teneri l’un con l’altra
come se avvertissimo il nostro traballante stato mentale.
Come se ognuno sapesse cosa prova l’altro. Anche se,
naturalmente, non lo sappiamo. Non lo si sa mai. Non importa.
E’ la tenerezza che mi preme. E’ questo il dono
che mi commuove e mi prende tutto questa mattina.
Come tutte le mattine.


R. Carver

Sympathy for the Lord

"Non puoi combattere la musica gospel. Non puoi combattere una Messa di Beethoven, o l'altezza delle guglie di una cattedrale. Non ...