Monday, December 31, 2012

2013



Moriamo a ciascuno di noi, ogni giorno. Quello che sappiamo di altre persone è solo la nostra memoria dei momenti durante i quali li conoscevamo. E sono cambiati da allora. Pretendere che loro e noi siamo gli stessi è una convenzione utile e socialmente conveniente che a volte deve essere spezzata. Dobbiamo anche ricordare che ad ogni incontro incontriamo uno sconosciuto.


T.S. Eliot (The Cocktail Party)






3 comments:

anna said...

Uno sconosciuto mi cammina accanto... chi sei tu che riempi il mio cuore di nostalgia?
grazie Paolo

Anonymous said...

Qualcuno ce la fa a non cambiare.
:-)

Auguri,

Francesca

p.s. che nostalgia di Sestri Levante.

Anonymous said...

Io mi sento sempre uguale a trent'anni fa, ma non so se e' un bene (pero' vedo gli altri piu' tristi)

Solidarnosc rock

Ci sono alcune foto, della prima metà degli anni 80, in cui si vede la pop star inglese Elton John seduto a un tavolaccio di legno in una um...

I più letti