Sunday, January 18, 2009

A Torno ci ritorno

(The magic trio)

Alla fine, non è tanto il gesto che fai, ma gli amici che incontri. Cioè, che aver pubblicato libriccino in questione abbia permesso una serata bella come quella di ieri sera, allora valeva la pena di scriverlo. L'attenzione si è spostata, almeno per me, dall'oggetto - il libro - al soggetto, quello che è successo ieri sera in questa bellissima cittadina sulle rive del Lago di Como. Quella parte del lago che non conoscevo, perché quella opposta alla riva più turistica e famosa, per intenderci quella dove tiene casa George "so' bello" Clooney.
L'amico Maurizio Pratelli è stato un grande padrone di casa organizzando perfettamente questa presentazione di Do you believe in magic? in questo bel locale davanti al porticciolo di Torno, dove ci si arriva solo a piedi. Un po' come essere a Portofino, scherzavamo ieri sera. Che incanto.

(Per un momento, si credette Dante Alighieri...)

In una saletta riscaldata da un camino con il fuoco scoppiettante, sono poi arrivati gli amici. Alessandro "Paramount" Maggiori è stato così gentile da portare una bottiglia magnum (non chiedetemi il nome del vino; io bevo, non leggo) dalla sua personale collezione di grandi vini; Stefano Barotti, bravissimo songwriter con due disch già alle spalle, è venuto fin da Massa, per regalarci una bellissima ripresa di De André, di Bob Marley (Redemption Song, in ricordo di Joe Strummer) e un brano suo. Francesco D'Acri (che migliora day by day) ha aperto la serata con No Surrender e l'ha chiusa con Can't Help Falling in Love With You. In mezzo, una sua composizione nuova di zecca. Che mi è anche piaciuta.
Dopo le chiacchiere sul libro, un'ottima cena con tanto di fried chicken alla texana. I saluti con gli altri amici venuti fin da Milano, un bel contingente della funk-list in gran spolvero (Raff, FF-Federico, Giorgio, Cecilia; mancava solo Nando il padrino, ma si è fatto vivo con un sms... ah... MC dov'eri?), e l'autrice della foto della copertina del libro, Cowboy Annie. E poi nuovi amici conosciuti per la prima volta. Naturalmente c'era anche il Grillo Cantante in persona.
La compagnia è bella e allora ancora qualche bicchiere e si riprendono le chitarre. Un po' come si faceva nelle coffee house di una volta, Francesco e Stefano si scambiano le canzoni, le proprie, ed è un bel sentire. Vorresti che la notte andasse avanti fino alle luci dell'alba, qui a Torno. Its a marvelous night for a moondance.
Ma la strada verso casa sta chiamando ancora una volta. A Torno, però, appena il sole di primavera farà capolino, ci torno.

Ps: attenzione, ci abbiamo preso gusto. Potremmo capitare in your local hometown e fare un'altra serata come questa. Stay tuned. Soprattutto, preparate le bottiglie.
Pps: grazie a federico per le foto.

14 comments:

Firmina Bia said...

per fortuna che mi sarei rotta le scatole a venire...stronzo. ahahahah ..... bacio al mentore

spider said...

there was Magic in the Night
FF

ciciuxs said...

errata corrige: alessandro 'armadillo' maggiori.
perchè ti ostini a chiamarmi paramount?
le bottiglie sono pronte....quando vuoi!

Paolo Vites said...

miiii ma se avevi anche la felpa con su scritto PARAMOUNT

ok non lo faccio +

silvano said...

Che piacere leggervi e vedervi sia pur per foto.
ciao, silvano.

Anonymous said...

"repetita iuvant"


Luca Skywalker

Maurizio Pratelli said...

Allora mi prenoto come spettatore per la prossima tappa! Grazie a te e a tutti gli amici per la bella serata.

anna said...

il bello sono davvero gli amici che incontri e quell'aria particolare che si è respirata...
anch'io ci torno!!! grazie Maurizio e tutti

FranK said...

Bella serata... mi sono proprio divertito! :-)
Ed è stato un piacere conoscere Stefano, Maurizio e ri-conoscere Alessandro. Quando si replica a Milano?

FranK.

Il Grillo Cantante said...

I do believe in Magic!
grazie della serata, adesso muovo il popolo dei grilli cantanti e troviamo un bel posto dove farlo a Milano.
Per esempio chissà se c'è ancora quel locale in vittorio emanuele, molto americano, dove facevamo aperitivo e incontri..? Nando Ametrano sa tutto, mo mi informo.
saluti e a presto!

Fausto Leali said...

Paolo, l'SMS te l'avevo mandato anch'io...
Attendo fiducioso una data a Milano :-)

Paolo Vites said...

yes, fausto, sorry

Ragman said...

Serata d'eccezione.

Se ti e' piaciuta una canzone di Frank.. c'era davvero del soprannaturale...
Ottimo ottimo Barotti che, confesso, non conoscevo.
Ri-ringrazio Maurizio per l'accoglienza che ci ha preparato.

Cowboy Anna la porto ancora io! ma troviamo un posto con strade piu' diritte, che non regge l'alcool ;-)

Assolutamente da riproporre!
The magic goes on
rag

anna said...

anche a me è piaciuta tantissimo
“...bimbo lo vedi il mare laggiù dove fa la curva
è là che dobbiamo andare
bimbo lo vedi il mare laggiù dove annega il sole
è là che c'è il pesce migliore...
è là che dobiamo andare

...parto subito, c'è del "magic”!

rag... a presto
: )

Can't help falling in love with you

Morire sulla tazza del gabinetto non è esattamente una morte da re. Morire perché da giorni non riesci ad evacuare, e lo sforzo è tale da pr...