Sunday, May 24, 2009

Paolo Vites official anthem

Dedicato a quelli che sanno di esserlo e a quelli che ancora non hanno capito di esserlo, ma lo sono, eccome se lo sono.



(Grazie Tatix per avermela fatta scoprire... I'mjust an asshole...)

12 comments:

Maurizio Pratelli said...

jimmy jimmy, vorrei essere stato davvero con lui al live in anguilla. brutto stronzo non mi ha invitato....

hazel said...

Pensa che bel karoke ne verrebbe fuori al termine dell'armadillo meeting!

Fausto Leali said...

un inno!

laura said...
This comment has been removed by the author.
laura said...

più che un inno, uno state of mind
:-)

(che era poi quello che ho scritto prima, ma è saltato tutto...)

Blue Bottazzi said...

Ciao. Sai che è abbastanza fastidioso quel myspace music playlist che parte a tutto volume ogni volta che si legge la tua pagina?
Pensa che uno portebbe leggere il tuo blog mentre ascolta altra musica, oppure in una pausa al lavoro, o ancora in casa di notte mentre gli altri dormono...
O magari vuole ascoltare The Asshole Song e parte anche Dylan e ti devi mettere a cercare in su e giù per la pagina il pulsante per spegnere quella cagnara...

Paolo Vites said...

aveva rotto il cazzo anche a me

Blue Bottazzi said...

;-)

Anonymous said...

grande,immenso jimmy!! grazie di avermelo fatto ascoltare! adesso xò togli quella minchia di playlist che parte in automatico, ha ragione bottazzi! ciao, marcello

Paolo Vites said...

stonato. l'ho tolta da ieri.

Berlicche said...

Grande ass-olo!
;-)

Paolo Vites said...

speakin' of the devil

Sympathy for the Lord

"Non puoi combattere la musica gospel. Non puoi combattere una Messa di Beethoven, o l'altezza delle guglie di una cattedrale. Non ...