Thursday, October 26, 2006

Reduce



"È passato il secolo ventesimo, quello veloce e breve, dal '19 all'89. Doveva decretare nei fatti come da idee che l'hanno prodotto l'alba della libertà, a seguire il sol dell'Avvenire, l'uomo nuovo, la nuova umanità.
Eccolo: mattatoio abominevole in dimensione industriale,milioni e milioni a decine, di uomini e donne, vecchi e bambini, ridotti a fumo cremoso, fanghiglia viscida escrementizia e putrida. Tolto il soffio divino a questo si riduce l'uomo. Macello d'ogni speranza, illusione d'umana presupponenza. Su questo costruisce chi s'affida, contro Dio, all'uomo.
Nelle due dimensioni in dote alla modernità: il nazifascismo e il comunismo.
Alla post modernità: lo scientismo tecnologico genetico".

Giovanni Lindo Ferretti, da "Reduce". Mondadori.

Ps: il libro dell'anno.

3 comments:

Fausto Leali said...

Non lo conoscevo... ed ho scoperto ora che era leader del gruppo CCCP. Interessante ! penso che lo leggerò.

Anonymous said...

l'ho letto il giorno che è uscito. non so se è il libro dell'anno, ma è comunque una sorpresa. spece se a leggerlo è lui in qualche piccola libreria in giro per l'italia.
pradi.splinder.com

Anonymous said...

opps, specie.

Can't help falling in love with you

Morire sulla tazza del gabinetto non è esattamente una morte da re. Morire perché da giorni non riesci ad evacuare, e lo sforzo è tale da pr...