Thursday, October 26, 2006

Reduce



"È passato il secolo ventesimo, quello veloce e breve, dal '19 all'89. Doveva decretare nei fatti come da idee che l'hanno prodotto l'alba della libertà, a seguire il sol dell'Avvenire, l'uomo nuovo, la nuova umanità.
Eccolo: mattatoio abominevole in dimensione industriale,milioni e milioni a decine, di uomini e donne, vecchi e bambini, ridotti a fumo cremoso, fanghiglia viscida escrementizia e putrida. Tolto il soffio divino a questo si riduce l'uomo. Macello d'ogni speranza, illusione d'umana presupponenza. Su questo costruisce chi s'affida, contro Dio, all'uomo.
Nelle due dimensioni in dote alla modernità: il nazifascismo e il comunismo.
Alla post modernità: lo scientismo tecnologico genetico".

Giovanni Lindo Ferretti, da "Reduce". Mondadori.

Ps: il libro dell'anno.

3 comments:

Fausto Leali said...

Non lo conoscevo... ed ho scoperto ora che era leader del gruppo CCCP. Interessante ! penso che lo leggerò.

Anonymous said...

l'ho letto il giorno che è uscito. non so se è il libro dell'anno, ma è comunque una sorpresa. spece se a leggerlo è lui in qualche piccola libreria in giro per l'italia.
pradi.splinder.com

Anonymous said...

opps, specie.

Rockin' all the way down to Italy

Poteva essere una cantina da qualche parte tra Juarez (ma non era il giorno di Pasqua) e il Rio Grande. Il cortile interno di un vecchio edi...