Tuesday, April 13, 2010

if music be the food of love, play on *

"If I should die,” said I to myself, “I have left no immortal work behind me - nothing to make my friends proud of my memory - but I have lov’d the principle of beauty in all things, and if I had had time I would have made myself remember’d"

John Keats



* W. Shakespeare

1 comment:

lillo said...

poverino keats, che morì pensando di non aver lasciato niente di eccezionale dietro di sè... io ci vado sempre sulla sua tomba, ogni volta che capito a roma, trovo che sia uno dei posti più belli del mondo, di certo uno dei miei preferiti...

LETTURE/ 'Il Vangelo secondo Bruce Springsteen': da Flannery O'Connor a Born to Run

LETTURE/ 'Il Vangelo secondo Bruce Springsteen': da Flannery O'Connor a Born to Run : Un libro importante fra i tanti scritti su...