Saturday, May 29, 2010

So long, easy rider



Peter Fonda mi è sempre stato sullepalle, snobbino figlio di papà che giocava a fare l'hippie. Dennis Hopper no. Insegnerà a una o due persone come si fa a divertirsi anche in paradiso, adesso. He'll teach how to party to everyone, I bet. Di tutti i suoi film, ricordo in particolare, e non era neanche un gran film, quello in cui si rivolge a Bob Dylan, che faceva una particina, guardandolo con malcelato affetto e parecchia ironia: "Artista del cazzo", "fuckin' artist" gli dice e se ne va. E così se n'è andato anche Billy, a bordo di un chopper con le ali. Anche lui era un fuckin' artist in fin dei conti, un po' come lo siamo tutti, artisti e fottuti. Chissà Hunter Thompson come lo stava aspettando.

Backtrack from dagb on Vimeo.



2 comments:

Skywalkerboh said...

Un grande attore, simile per certi aspetti a Jack Nicholson.
Un attore di personalità, pura.

Mi mancherà

silvano said...

La foto di lui che lancia la carta da gioco dice tutto su questo outsider di successo. Un grande fotografo che si è adattato al cinema.

Can't help falling in love with you

Morire sulla tazza del gabinetto non è esattamente una morte da re. Morire perché da giorni non riesci ad evacuare, e lo sforzo è tale da pr...