Thursday, December 17, 2009

Fuori concorso

Non è che me la sono dimenticata, fra i 50 dischi dei Noughties. Anche Theology, bel disco del 2007, aveva diversi punti deboli. Cosa che hanno praticamente tutti i suoi album. Peccato, perché, qualunque cosa canti, anche robe di poco conto, la sua voce è probabilmente la più bella voce femminile degli ultimi quarant'anni.
Forse solo l'ep Gospel Oak era perfetto in tutto, ma aveva solo sei canzoni, ed era degli anni 90:

9 comments:

lillo said...

quanto tempo che non ascoltavo la o'connor... l'avevo persa di vista, eppure da ragazzino la adoravo... è sempre grandissima, però! solo siamo un pochino più vecchi... ma lo sai che ho dei nipoti che se dici loro la o'connor fanno delle facce, come se avessi detto bing crosby e tu fossi una sorta di rudere!

Maurizio Pratelli said...

Voce della madonna! io ho beccato mia figlia che si cantava zombie...

Paolo Vites said...

irish women are the best

anna said...

l'ho appena ascoltata
grazie!

lillo said...

ma zombie non era dei cranberries??

Paolo Vites said...

pratelli non ci sta più con la testa. cmq è due giorni che ho Gospel Oak in repeat continuo. da paura

giova said...

la voteresti come una delle migliori voci femminili in assoluto? (per me fa il paio, si fa per dire, con Sandy Denny e Marianne Faithfull..)

tanti auguri

g.

Paolo Vites said...

voci bianche naturalmente, che le nere sono in un'altra categoria

sì la voterei, anche sandy denny. la faithfull no.

auguri a te

Maurizio Pratelli said...

lo zombie sono io... la testa infatti l'ho già messa in un pacco di natale e spedita al mare... meno male che Dolores O'Riordan è almeno irlandese :-)

Canzoni della buona speranza

E ci sono state le lacrime e c’è stata una stella cadente che ha attraversato il cielo aprendosi in due. E ci sono state preghiere e c’è sta...